manifestazioni PDF Stampa E-mail

Strada del Vino Colli Euganei

 

Ad un chilometro dal casello autostradale di Terme Euganee sulla A 14, incontriamo Battaglia Terme, paese nato dall'acqua e cresciuto sulla terra, da sempre la porta di ingresso principale per coloro che provenivano lungo le vie d'acqua verso i Colli Euganei. Per approfondire l'importante storia del paese è possibile visitare il Museo della Navigazione Interna, unico del suo genere in Italia per la ricchezza di documenti ed oggetti esposti.

A poca distanza incontriamo Montegrotto Terme, rinomata località di salute e benessere. I resti archeologici delle vasche, piscine, condotte e del teatro venuti alla luce nei pressi della stazione, testimoniano l'antica origine dei bagni termali in questo sito e in quello vicino altrettanto famoso di Abano Terme. L'itinerario continua in direzione di Monteortone dove incontriamo il Santuario Mariano, monumento nazionale, impreziosito da notevoli opere d'arte. Sul colle di fronte a poca distanza c'è il monastero di San Daniele, fondato nel XI secolo e ricostruito a più riprese nei secoli XV e XVII. La successione dei luoghi monastici continua con Praglia, una delle mete più note dei Colli Euganei. Riparato da ripidi versanti boscati, il monastero è composto da una chiesa dalla chiara facciata rinascimentale, da un campanile tardo duecentesco, attorno al quale si dispongono quattro chiostri, di cui uno pensile. Nel corso della visita è possibile ammirare le sale monumentali dell'abbazia come il refettorio, la sala del capitolo e l'antica biblioteca.

L'itinerario insiste su strade pedecollinari e si addentra nella Vallarega, una piana alluvionale stretta fra boschi e fronti di cave dismesse. In breve raggiungiamo Luvigliano, dove in posizione dominante si eleva la Villa dei Vescovi, monumento rinascimentale opera di Falconetto e Andrea da Valle e recentemente entrata far parte del patrimonio del FAI (Fondo per l'Ambiente Italiano). Raggiunto il paese di Castelnuovo di Teolo il panorama si apre e lo sguardo nelle giornate più limpide corre verso le Alpi. Un paesaggio montano è anche quello che ci circonda, nobilitato dal capolavoro geologico di Rocca Pendice: tre pareti di trachite (roccia vulcanica) a picco su distese di castagni. Sulla cima principale sono ben visibili i ruderi dell'inespugnabile castello medioevale.

Da Castelnuovo svoltiamo a sinistra in direzione Boccon passando nei versanti occidentali dei colli più densamente coltivati con la vite. Ritornati in pianura l'itinerario prosegue verso la località Vo' Vecchio, un borgo rurale lungo il canale Bisatto e ci conduce a Cinto Euganeo, passando per villa Contarini di Valnogaredo. A Cinto Euganeo incontriamo il museo di Cava Bomba che raccoglie una ricca esposizione di fossili, pietre, minerali e reperti sulla storia geologica ed industriale dei Colli Euganei. Proseguendo raggiungiamo Arquà Petrarca, il paese più famoso e meglio conservato dei Colli Euganei. Tra le case in muratura del centro storico è possibile cogliere ancora il fascino che attirò il poeta negli ultimi anni della sua vita. Il corpo è conservato in un sarcofago di pietra nel piazzale antistante la chiesa parrocchiale dell'Assunta. Nella parte alta del paese, raggiungibile con una breve ma ripida passeggiata, si arriva alla casa del poeta. Riprendiamo il viaggio, a Valsanzibio in posizione scenografica troviamo la villa Barbarigo-Pizzoni-Ardemani, il cui giardino storico è noto nel mondo per le fontane, i ruscelli, i giochi d'acqua, il magnifico labirinto vegetale e l'ingresso monumentale. L'itinerario volge al termine non resta che prevedere una sosta enogastronomica per cogliere l'essenza del viaggio e portare a casa ricordi ed emozioni.

Partenza: Battaglia Terme
Arrivo: Galzignano

Strada del vino Colli Euganei

Guariento e la Padova Carrarese

Nella sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, in piazza del Duomo, verranno riuniti affreschi staccati e tavole provenienti dai principali musei italiani e stranieri: in particolare la serie di tavole che decoravano la cappella privata della Reggia Carrarese, oggi conservate nei Musei Civici di Padova, e il Paradiso realizzato a Venezia per Palazzo Ducale. Le opere di Guariento testimoniano un percorso artistico che dal giottismo muove verso il gotico, con un retaggio bizantineggiante di influenza veneziana.

Il percorso dedicato alla Padova Carrarese si terrà negli spazi per esposizioni temporanee dei Musei Civici degli Eremitani e a Palazzo Zuckermann: cartografia, modelli e codici a illustrare la città e i principali esponenti della Signoria; sarà possibile inoltre ammirare antichi oggetti del tempo come monete, ceramiche, oreficerie, avori, intagli in legno e sculture. Di particolare interesse anche la possibilità di scoprire i traguardi raggiunti dalla scienza e dalla tecnica nel periodo di massimo splendore vissuto da Padova.

La redazione del portale non risponde di eventuali variazioni di date e programma.

 

 

Gueariento

a metropoli di grandi mostre

Images
Padova e provincia offrono, ancora una volta ad un pubblico che ama l’arte, importanti mostre con opere che arrivano da tutto il mondo. Scopriamo assieme quant'è ricca l'offerta culturale del nostro territorio

Grazie al patrimonio culturale della nostra città e alle tre mostre presenti a Padova, è possibile ripercorre quasi tutta la storia dell'arte italiana e visitare in una sola città un'impareggiabile ricchezza di affreschi e pitture. Ecco allora che da Giorgione passando per l'Ottocento si arriva in pochi passi alla pittura moderna riproposta al Centro Culturale Altinate San Gaetano con la mostra Percorsi dello sguardo.
Vi suggeriamo di acquistare PadovaCard per la visita alle mostre, potrete usufruire di una riduzione sul prezzo del biglietto e di godere di tante altre gratuità e agevolazioni.

 

 

La vacanza attiva in Veneto

 

Se ami la natura, gli sport all'aria aperta e sei sempre alla ricerca di novità, allora scegli una vacanza in Veneto. Il territorio della nostra bella regione sarà capace di sorprendenti con innumerevoli proposte, d'estate come d'inverno. Il Parco Nazionale dei colli Euganei ti aspettano con centinaia di chilometri di sentieri e piste per la montain bike per farti scoprire paesaggi incantevoli e dalla natura ancora incontaminatao se preferisci la bici da corsa per le sue strade a saliscendi.

Il Veneto si vive anche a cavallo, in mountain bike, in bicicletta, in canoa, in barca o semplicemente passeggiando alla scoperta delle nostre belle città d'arte e degli angoli più remoti e suggestivi, o magari nella rilassata quiete di uno dei tantissimi campi da golf. E anche al mare e nelle zone termali troverai molte possibilità per divertirti ed emozionarti.

Per la tua vacanza attiva scegli il Veneto: una regione, mille volti, mille opportunità.

Per sapere le manifestazioni nelle varie provincie cliccate qui sotto i vari link.

Link utili

www.comune.rovolon.pd.it

www.parcocollieuganei.com

www.turismopadova.it

www.turismovenezia.it

www.vicenzae.org

www.tourism.verona.it

www.provincia.rovigo.it/turismo

www.turismotermeeuganee.it

www.veneto.to